Ricotta di Urbino

ricotta di urbino

Ricotta mista dal gusto leggero e delicato

La ‘Ricotta d’Urbino’ si ottiene dal siero di latte di mucca e di pecora che, al momento della lavorazione, si libera dalla rottura della cagliata.

Le ricotte del ‘Caseificio Val D’Apsa’ si distinguono per la loro finezza, che deriva da una lavorazione molto accurata durante la quale viene aggiunto il latte fresco per rendere queste ricotte più tenere e delicate. Le ricotte si ottengono riscaldando il siero ad una temperatura di circa 80°C; una volta raggiunto il grado di calore richiesto, sulla superficie iniziano a comparire piccoli fiocchi di ricotta: inizia così la fase di fioritura durante la quale si forma uno strato di massa compatta bianca, morbida e cremosa, che viene lasciata riposare per qualche minuto prima di essere raccolta con dei mestoli forati e messa in appositi stampi. Prima della commercializzazione le ricotte vengono lasciate raffreddare e riposare per un periodo necessario alla fuoriuscita del siero residuo.

Sono prodotti freschi che e non richiedono alcun trattamento; devono essere conservate in frigo a una temperatura inferiore a 4°C per un massimo di 10-12 giorni. Sono prodotti a moderato contenuto energetico, molto gustosi al palato, delicatamente saporiti, leggerissimi e molto digeribili. Sono ideali da gustare al naturale o con l’aggiunta di zucchero o di cioccolato. Possono essere, inoltre, utilizzate per la preparazione di primi piatti salati come i ravioli e i cannelloni o come ottimo condimento per la pasta con l'aggiunta di verdure. Ideali come ‘stuzzichini’ con verdure fresche e per guarnire piccoli crostini con del miele di acacia.

La ricotta è anche un perfetto ingrediente per la preparazione di numerosi tipi di dolce.

Condividilo con chi vuoi

icona
Conservazione

in frigo da +0° a + 4°C per un massimo di 12 giorni

GUSTALO CON UNA LETTURA
Array

Consigliamo di gustare questo formaggio leggendo questo libro

LA RICOTTA RICOTTA. RICETTE

L'aroma e il sapore di questo prodotto delizioso ci riportano al mondo dei pastori e della transumanza, e a quella cucina "povera" che è alla base della tradizione mediterranea. Questo libro arricchito dalle grafiche di Tano Pisano e da tantissime fotografie propone numerose ricette a base di ricotta. Dagli antipasti fino ai dessert: un mondo di sapori e colori dove c'è spazio per il dolce e il salato, il caldo e il freddo, la carne e il pesce. Insomma, un volume da leggere e mettere in pratica con le ricotte di Val d’Apsa!

Secondo noi anche queste non sono niente male...

Hei! Vuoi vedere dal vivo come facciamo i nostri formaggi e assaggiarli?

Scopri come >